Thursday, May 03, 2007

colombia here i come

recently i was thinking about leaving italy and moving to somewhere else in europe. i think my european experience it's not yet over, and i'de like to work some more arround here. unfortunately not everything turns the way you'd like, or (hopefuly) not everything comes when you'd like it to. it seems that i'm gonna have to wait to continue my european tour, and it might take a greater effort than i thought... which i might add, it is not a small effort.
in the mean time i've gotta wait for some events to take place, so what better place to do so, than back home? i'm going back to bogotà. i dunno really for how long, and dunno really if i'll stay or do what. i know that i gotta spend some time there now, and move along with things. i'm happy about this.
sad thing is, not being able to persue your goals beacuse of external reasons. this really turns me down and tends to get me upset as well. i usually try and talk in riddles here, or metaphorically, today i'll say straight out that being a thrid world country cirtizen unfortunately narrows your reach for possibilities arround the world. or at least, here it is clear and denifite that people "like me" are not wanted, therefore treated in such manner. sad.
when i turn on my cellphone a message comes out in spanish, that says "today is a good day", like and old virus that attacked my father's computer and had a window popping out with the exact same message. well... not everyday is a good day. not by all means.

7 comments:

Filippo Giacomelli said...

ma vehh? Mi spiace che i tuoi programmi siano andati storti...spero tu abbia voglia e tempo di scrivermi una mail per spiegarmi meglio cos'è successo. Cmq...a volte le cose vanno storte.... e c'è un senso! In bocca al lupo veccio.

accd said...

una parentesis que algo traera consigo... suspiro hondo... y a por esa!

Chiara & Filippo said...

...azz il mio inglese è una merda...non ho capito qual'è il problema..se non vuoi stare più in italia...se non puoi stare in europa...se sei costretto a tornare a bogotà...
...comunque sia...mi dispiace....

a.g.barrows said...

non ti preoccupare juan...
se contiunuiamo così, passiamo diretti al quarto, di mondo..
Passa un buon periodo a casa e poi vedrai che in un modo o nell'altro le cose si sistemeranno..
A volte lo fanno anche in modi strani e inaspettati..
Scusa non vorrei avere dei modi da missionario, ma mi spiace molto sentirti così giu'..

juan said...

ciao e grazie dei commenti.
in pratica pensavo di ricevere il permesso di soggiorno rinnovato lunedì scorso. invece era solo una parte della pratica e il permesso lo ricevo tre 2 mesi (se tutto va bene). quindi mi son un po' rotto il cazzo e ho deciso di tornare a casa.
ho un biglietto andata e ritorno quindi eventualmente ripasso da qua. eventualmente rimango o vado altrove.
mi fa molto piacere tornare a casa ma mi dispiace non poter seguire i miei piani senza dipendere da buracrazie infinite o da cose esterne a me.
alla fine son più scocciato che giù. ma mantengo la mia cazzo di positività! hehe

Chiara & Filippo said...

bravo juan! così si parla!
poi vedrai che uno come te i suoi piani riesce a seguirli indipendentemente dalle menate burocratiche...

pietro said...

La stronza burocrazia non sa valutare il valore delle persone ma solo stronzate numeriche di migrazioni, prodotti interni lordi e provenienze...cmq è veramente grave he magari un cazzone europeo può passare il tempo che vuole ovunque in europa e un ciccio colombiano che spacca il culo viene rotto talmente nei coglioni da timbri, marche da bollo e cazzi doganali(in pratica da leggi cieche e malevole) che decide di tornare a casa.
cmq la colombia ufficialmente è secondo mondo. e mbanga(studio che spacca per essere nel terzo mondo) vuole ancora e tanto piu' lavorare con juan, che è di sicuro primo mondo...numeri su numeri te dico a presto...continua a spaccare in colombia come ovunque! ciao
pietro